X
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Cosa il mondo vuole da noi?

Cosa vuole il mondo da noi?

Ricordate questo bel film “Un sogno per domani” ? La storia di un bambino, Trevor,  che per proteggersi da un contesto familiare violento e difficile,  si rifugia in un mondo idealizzato. Finché non arriva a scuola un insegnante di scienze sociali che lo stimola a mettere in moto l'innata bontà d'animo.  Da quell'istante il bambino intuisce un modo per cambiare in meglio il mondo e comincia a compiere delle buone azioni, chiedendo a chi le riceve di compiere a loro volta un importante favore a tre persone differenti. L’iniziativa così si diffonde a macchia d’olio.

Natale è sicuramente la ricorrenza che tra tutte meglio ci ricorda la nostra vera natura che è gentile e compassionevole.  Qualcuno obietterà che è peccato avere bisogno di una celebrazione una volta l’anno per ricordarcene. Ma in un momento cruciale  come il nostro, in cui siamo molto distratti dalla crisi globale e dalla disgregazione sociale,  è importante aver un segnale temporale riconoscibile da molti per iniziare a farlo. Ritengo il Natale un tentativo di ri-educazione , un segnale  per imparare a tirare fuori la parte migliore di noi stessi, di solito eclissata da agitazioni collettive i in cui si attizzano divisioni, odio e violenza.  Il mio invito è che possiate riconsiderare questo tempo non più una festa consumistica o una sola festa religiosa ma una grande occasione per essere amore in azione verso tutte le persone che ci circondano, conosciute o sconosciute.  Quale modo migliore per scoprire che siamo portatori di gioia, di solidarietà, di accoglienza, di comprensione e di unità?  Il mondo da sempre anela a tutto ciò, e troppo spesso permettiamo a personaggi grigi di offuscare i nostri cuori e di annebbiare le nostre menti. Tutto ciò che ci sta capitando, offendendo la nostra dignità di esseri umani è l’occasione per recuperare il senso della vita e del nostro stare nel mondo.  E non possiamo stare al mondo da soli, perché non siamo soli. Il mondo siamo tutti noi.  “Passa il favore” sono gesti semplici e quotidiani. Qualche idea  la troverete su questo video : https://www.youtube.com/watch?v=42wS7lRZCq0

 

Copyright 2015 Marie Noelle Urech
Realizzato con Simpleditor 1.7.5